I cicli di crescitaL’evoluzione è un fatto naturale.
Uno dei punti di forza del Gruppo Rossi risiede nella capacità di garantire controlli costanti durante l’intero ciclo evolutivo della trota. A cominciare dalla scelta dell’acqua: nelle prime fasi di vita, vengono utilizzate acque di pozzo artesiano, sostituite poi da acque sorgive miscelate con acqua di pozzo o fluviale, a seconda dello stadio di sviluppo.
Le uova embrionate sono poste negli incubatoi per circa 20 giorni fino alla schiusa. Nei giorni successivi gli avannotti vivono un periodo di nuoto passivo, fino al completo riassorbimento del sacco vitellino. Segue la progressiva fase di trasferimento degli avannotti in vasche di dimensioni sempre maggiori: a 10 giorni dalla schiusa (0,3 g), dopo 30 giorni e al quarto mese di vita. Si procede poi ad una nuova selezione: al nono mese i pesci (circa 55g) subiscono un altro trasferimento, raggiungendo i 270-300 g. A questo punto le trote vengono portate in vasche più grandi per la fase di finissaggio (della durata di quattro mesi), fino a raggiungere un peso di circa 6-800 g. Le trote adulte vengono poi fatte ambientare in vasche speciali per evitare traumi prima della
macellazione che è indolore, mediante impulso elettrico. Dalla schiusa delle uova è passato circa un anno e mezzo.

 

FASI DEL CICLO PRODUTTIVO
Eviscerazione
1.Eviscerazione
Filettatura
2.Filettatura
fase di pulitura e
filettatura

Ghiaccio
3. Ghiaccio
la catena del
freddo viene
mantenuta
costantemente
Confezione
4. Confezione
i filetti sono pronti
per essere
confezionati
 
La scelta dell'acqua Scelta dell’acqua
Molto importanti i
costanti controlli, a
cominciare dalla
scelta dell’acqua.
Gli avanotti Gli avannotti
Avannotti nella fase
di nuoto passivo.
Le uova Le uova
Le uova embrionate
sono poste negli
incubatoi per
20 giorni prima
della schiusa.
L'ossigenazione L’ossigenazione
Carlo Rossi, durante
l’operazione di
misurazione
dell’ossigeno dell’acqua.
La schiusa La schiusa
Uova nella fase di
schiusa. Dalla schiusa
alla trota adulta passa
circa un anno e mezzo.
L'alimentazione L’alimentazione
Trote nel momento
in cui vengono
alimentate.

Il successo di un’azienda è il risultato di un modo di operare integrato ed efficiente in ogni momento della produzione. Nel caso della Erede Rossi questo modo di operare si manifesta soprattutto alla fine del ciclo produttivo, quando le aziende del Gruppo effettuano in proprio le fasi di macellazione e di trasformazione del prodotto: eviscerazione, filettatura, affumicatura, congelamento, surgelazione. La lavorazione è quasi interamente a pannaggio di macchine moderne e tecnologicamente all’avanguardia, ma molte operazioni sono ancora affidate alla mano dell’uomo.
Tutto questo ha come effetto la produzione di un pesce freschissimo tutto l’anno ed in ogni pezzatura: carni delicate e saporite, pesci sani e vigorosi, nella gamma completa dei prodotti freschi (trote intere, eviscerate e filettate, bianche e salmonate) confezionati sottovuoto (trote intere e filetti affumicati o marinati, bianchi e salmonati) e confezionati in ATP (delizie di trota salmonata e prodotti panati). Forte di queste caratteristiche qualitative, la produzione annua del Gruppo Rossi ammonta a circa 50.000 quintali: cifra equamente divisa tra la grande distribuzione in tutta Italia (30%), i commercianti (30%), la pesca sportiva, laghetti e ripopolamenti (20%). Il restante 20% viene eviscerato e congelato intero, o distribuito nei mercati di Belgio, Olanda, Germania e Francia.

EREDE ROSSI SILVIO - Via Madonna dei Calcinai, 2 - 62025 Sefro (MC) - I - Tel. +39.0737.45122 - Fax +39.0737.45262 - www.trote.it - info@trote.it
PEC PER AMMINISTRAZIONE: rossi.niccola@pec.trote.it - PEC PER FATTURE FORNITORI (ART.62): acquistirossi@pec.trote.it - P.IVA 01271990432